Nel 1921, il Comitato Olimpico Internazionale dà il suo patronato alla Settimana degli Sport Invernali del 1924 a Chamonix, Francia. L’evento è un grande successo, attirando 10.004 spettatori paganti, e in seguito viene definito la prima edizione dei Giochi Olimpici Invernali.

Un totale di 258 atleti provenienti da 16 paesi hanno gareggiato ai primi Giochi Olimpici Invernali di Chamonix nel 1924. A PyeongChang 2018, c’erano 2.925 atleti provenienti da 92 nazioni.

Le Olimpiadi di Innsbruck 1964 rischiarono di non potersi disputare per mancanza di neve, fino a quando l’esercito austriaco non ne procurò 50.000 metri cubi trasportandoli artificialmente sulle piste.

 Ad oggi, 12 paesi hanno partecipato a tutte le Olimpiadi invernali: Austria, Canada, Finlandia, Francia, Gran Bretagna, Ungheria, Italia, Norvegia, Polonia, Svezia, Svizzera e Stati Uniti.

La persona più anziana a ricevere una medaglia Olimpica invernale è Anders Haugen. Ha gareggiato nel 1924 ma non ha ottenuto la sua medaglia di bronzo fino a 50 anni dopo a causa di un errore di punteggio.

La parola “ski” è una parola norvegese che deriva dal termine norreno “skid”, che significa pezzo di legno spaccato.

La sciatrice alpina statunitense Mikaela Shiffrin ha portato con sé 35 paia di sci a PyeongChang 2018.

La mascotte ufficiale delle Olimpiadi invernali di Innsbruck 1976 si chiamava Schneemann (che significa pupazzo di neve in tedesco).

L’unico paese ad aver vinto una medaglia d’oro a tutti i Giochi olimpici invernali sono gli Stati Uniti.

La Norvegia ha vinto più medaglie ai Giochi Olimpici Invernali di qualsiasi altro paese: 405 (142 ori, 141 argenti e 122 bronzi).

La parola “hockey” deriva dall’antica parola francese “hocquet” che significa bastone.

Il primo club di bob al mondo è stato fondato a St. Moritz, in Svizzera, nel 1897.

Ai Giochi Olimpici Invernali del 1960 in California, quando i funzionari non erano sicuri se uno sciatore avesse mancato una porta nello slalom maschile, chiesero alla CBS TV se potessero rivedere una videocassetta della gara, contribuendo all’invenzione del replay istantaneo.

Written by:

X