Il Covid ha ridisegnato la vita sessuale degli italiani, aprendo a nuove forme di sessualità, anche virtuali, destinate a prendere sempre più piede.

Ad anticipare le nuove tendenze del sesso 4.0, dal sex coach, ai suoni erotici fino alla mindfulness o all’utilizzo dei media digitali, è stato il Congresso Nazionale della Società Italiana di Andrologia (SIA), concluso di recente.

Un sondaggio online su 1.559 adulti svela che oltre il 50% ha presentato un calo dell’intimità relazionale durante la pandemia Covid, ma il 20% ha ampliato il proprio approccio sessuale con nuove modalità.

In era Covid, afferma Alessandro Palmieri, presidente SIA e professore di Urologia all’Università Federico II di Napoli, ‘nuovi sensi’ come l’udito (con l’ascolto di suoni erotici) acquisiscono importanza nel sesso rispetto a quelli tradizionali, cioè a tatto e vista.

Inoltre prende piede il mindfulness sex”, ovvero l’utilizzo della meditazione per migliorare la capacità di godere di una piena esperienza sessuale attraverso una maggior attenzione e consapevolezza al momento presente.

Anche per le coppie lontane il piacere a distanza diventerà normale, tanto più che la tecnologia offre soluzioni sempre migliori. Il cybersesso necessita però di conoscenze per essere in grado di esprimere fantasie e desideri attraverso i media audiovisivi e testuali

Anche per questo si sta iniziando ad affermare in Italia, sulla scia degli Stati Uniti, la figura del sex coach, l’esperto della sfera sessuale per imparare nuovi strumenti e modalità per una relazione sessuale appagata.  

Written by:

X