ART Breaking NEWS

Music Magazine

Un anno dopo la pubblicazione dell'album "Via delle Girandole 10", Fabrizio Moro si appresta a pubblicare un nuovo lavoro di inediti. Di questo disco il cantautore offre oggi, venerdì 15 aprile, un'anteprima: si tratta del singolo apripista del progetto, "Sono anni che ti aspetto". Si tratta di una canzone diversa rispetto a quelle a cui ci aveva abituato Fabrizio Moro nel corso degli anni: messe da parte le sonorità pop rock, cantautorali e indie folk che avevano caratterizzato i suoi album dal 2007 ad oggi, il cantautore si cimenta con sonorità elettroniche. "Sono anni che ti aspetto" presenta un arrangiamento minimal, con beat elettronici e sintetizzatori che accompagnano l'interpretazione di Moro; la canzone parte in sordina, con due strofe in cui Fabrizio Moro canta quasi sottovoce, per poi esplodere in un misto di rabbia e amarezza nel ritornello. Se a livello di sonorità "Sono anni che ti aspetto" rappresenta una novità per il cantautore, il testo della canzone è invece in pieno stile Moro; caratterizzato da una certa disillusione, il brano parla di un'attesa (non necessariamente relativa ad una relazione amorosa), di paure e di una ricerca di conferme: "Le mie paure sono carezze mancate, incertezze che tornano a un passo da me evitando i rumori. Sono mio padre e i suoi errori, un bersaglio sfiorato, le paure che sento come distanze da un centro sono l'amore che ho dentro", canta Fabrizio Moro nella prima strofa del pezzo. Presentando la canzone, il cantautore romano ha detto: "Nella vita riusciamo a vincere alcune delle nostre paure soltanto con le conferme. Le conferme sono la parte essenziale del nostro sviluppo umano, emotivo, fisico e per ottenerle bisogna misurarsi spesso con i nostri limiti e con le nostre paure".

Come già fatto da Bruce Springsteen, anche l'ex-Beatle Ringo Starr ha annullato un live in North Carolina come segno di protesta contro la nuova legge che discrimina omosessuali e comunità LGBTQ (altrimenti nota come "House Bill 2" o "Public Facilities Privacy & Security Act"). Starr ha deciso di non esibirsi il prossimo 18 giugno al Koka Booth Amphitheatre di Cary, stando a quanto riporta "ABC News", e in un comunicato ufficiale ha spiegato: "Mi dispiace deludere i miei fan della zona, ma dobbiamo prendere posizione contro questo odio. Diffondiamo pace e amore. [...] E' tristissimo che credano che questo gruppo di persone non debba essere tutelato. La legge in questione, approvata lo scorso 23 maggio, proibisce alle persone transgender di utilizzare bagni e spogliatoi che non siano corrispondenti al loro sesso biologico, ovvero quello indicato nel certificato di nascita; inoltre vengono annullate con un colpo di spugna tutte le eventuali ordinanze locali emanate a tutela dei diritti della comunità LGBTQ.

Il bassista della band di "Paranoid" ha dichiarato di voler mettere mano a un libro di memorie: Gezeer Butler ha espresso questo desiderio nel corso di un'intervista a Kill Your Stereo, spiegando come - una volta finito il tour di addio dei Black Sabbath - tra le attività extra musicali quella di scrittore potrebbe diventare preponderante. "Mi piacerebbe scrivere un'autobiografia per i miei nipoti, perché quando saranno grandi io me ne sarò andato da tempo, e preferisco che loro siano informati su chi fossi da qualcosa che ho scritto di mio pugno piuttosto che da quello che sentiranno dire in giro" Attualmente impegnati agli antipodi con la branca australiana del The End tour, i Black Sabbath sono attesi per l'unica data italiana del loro tour di addio il prossimo 13 giugno all'Arena di Verona.

L'icona pop Jennifer Lopez è sulla copertina dell'ultima uscita di "W" magazine, la rivista statunitense che si occupa di fashion e moda del gruppo Condé Nast. Per lanciare questo numero della rivista, la Lopez si è anche prestata a un piccolo scherzo video: per il sito del magazine, infatti, ha dato luogo a una performance di lettura e interpretazione del testo di "Baby Got Back", la hit del 1992 firmata dal rapper Sir Mix-A-Lot e interamente dedicata (come il titolo suggerisce) al lato b femminile. Fra le parti salienti del testo ci sono frazioni come questa: Mi piacciono rotondi e grandi e quando faccio un concerto non mi trattengo, mi comporto come un animale. Ecco la mia proposta indecente voglio portarti a casa e ugh, voglio accoppiarmi, ugh, ugh Non sto parlando di Playboy perché la roba di silicone va bene per i giocattoli
io li voglio davvero grossi e succos.

 

Verrà pubblicato il prossimo autunno - "tra ottobre e novembre", ha riferito la stessa voce di Castelfranco Veneto all'agenzia ANSA - il nuovo album di Donatella Rettore: il disco, intitolato "Emozionata sempre" (come il tour in supporto al lavoro, le cui date verranno annunciate prossimamente), includerà l'inedito "#Romeo", brano scritto per l'omonimo cortometraggio diretto da Marcello Di Noto che vede la partecipazione della cantante in veste di attrice al fianco di Alessandro Preziosi. Al proposito l'artista ha dichiarato: "Ho detto subito sì perché è ambientato nella mia città, Verona, poi non vedevo l'ora di poter recitare con un grandissimo come Preziosi che sul set è stato di un'incredibile generosità, e mi piaceva questa rilettura ispirata a Shakespeare in commedia". A proposito del suo nuovo progetto musicale, invece: "["#Romeo"] sarà anche nel mio nuovo disco, 'Emozionata sempre', che uscirà a ottobre-novembre. [Nel disco ci sarà] una Donatella scatenata, romantica, ma anche materna verso un mondo un po' allo sbando"

Ci sarà anche la popstar di "Tik tok" tra gli artisti che i prossimi 23 e 24 maggio festeggeranno i 75 anni di Bob Dylan con un concerto che sarà ospitato dal Ryman Auditorium di Nashville: si tratta della tradizionale Dylan Fest, che quest'anno coincide con il 75esimo compleanno del Bardo di Duluth e anche con il cinquantennale dell'album "Blonde on blond" (che proprio a Nashville fu interamente registrato). Kesha aveva già reso omaggio a Dylan nel 2011, quando reinterpretò un brano tratto dal repertorio del cantautore, "Don't think twiche, it's all right": Per Kesha, la partecipazione al concerto rappresenterà la prima esibizione pubblica dopo la battaglia legale che da ormai qualche settimana la vede contrapposta a Dr. Luke. L'ultima volta che Kesha ha cantato dal vivo, in pubblico, risale allo scorso settembre: in occasione dell'evento ospitato dal Ryman Auditorium, la cantante si alternerà sul palco con Kurt Vile, Dhani Harrison, Tommy Emmanuel e tanti altri artisti.