ART Breaking NEWS

Music Magazine

Il tour "Madame X" di Madonna è al centro di un documentario, che uscirà a breve, di cui la cantante ha lanciato un nuovo trailer, pubblicato sui social. Un tour "maledetto", con tante date cancellate per problemi di salute. Prima a New York e poi a Parigi, dove la star ha contratto il coronavirus.  Il documentario racconterà gli alti e i bassi di un tour destinato ad essere comunque ricordato. Madonna ha persino pianto, a Miami, e ha più volte parlato del "dolore indescrivibile" che ha provato durante questa avventura. "Madame X è un agente segreto - ha raccontato - viaggia in tutto il mondo. Cambia identità. .Combatte per la libertà. Porta la luce in luoghi bui. Lei è una ballerina. Una professoressa. Un capo di stato. Una casalinga. Una cavallerizza. Una prigioniera. Una studentessa. Una madre. Una bambina. Un’insegnante. Una suora. Una cantante. Una santa. Una puttana. Una spia nella casa dell’amore. Io sono Madame X".

 

 

Maneskin senza veli per l'uscita del nuovo singolo. La band romana si denuda letteralmente e pubblica una foto pazzesca sui loro profili social. Un modo speciale per lanciare il nuovo singolo in uscita venerdì 8 ottobre. Il brano si chiama "Mammamia" e Damiano, Ethan, Victoria e Thomas hanno pubblicato un breve estratto su TikTok mandando in estasi i fan. Ora la foto che li ritrare "come natura li ha fatti". I Maneskin, rigorosamente in inglese, si chiedono: "Perché fa così caldo?". Ma loro la soluzione l'hanno già trovata.

Stando a documenti ottenuti dal sito di gossip e intrattenimento statunitense TMZ, lo scorso 21 settembre Kanye West ha presentato domanda per depositare come marchio il titolo del suo più recente album “Donda” per lanciare una serie di prodotti tecnologici sotto il nome del disco. Pare infatti che l’artista di Atlanta voglia utilizzare il titolo del suo più recente lavoro discografico, intitolato alla scomparsa madre del rapper e pubblicato lo scorso 29 agosto dopo essere stato più volte posticipato, su una gamma di dispositivi elettronici, tra cui tablet, smartwatch, auricolari, casse e sistemi audio. Nel progetto di Kanye West rientrano anche prodotti come occhiali “smart”, activity tracker e cover protettive per i dispositivi.

 

 

Si intitola «Flop», ma come era prevedibile è già un successo il nuovo album di Salmo, fortissimo negli streaming da quando è uscito lo scorso 1 ottobre, ricco di collaborazioni importanti che vanno da Marracash ad Alex Britti. Un disco che, ha rivelato il rapper di Olbia con un messaggio affidato alle stories di Instagram, è arrivato in un periodo per lui oltremodo difficile, tra la pandemia, i concerti rinviati e i problemi personali. «”Flop” è nato a marzo del 2020, figlio di lockdown e pandemia globale. Il primo pezzo che ho scritto è “A Dio”. In quel periodo mi sentivo completamente destabilizzato, come tutti. Cancellarono il tour mondiale per la pandemia e come se non bastasse il rapporto con la mia ex finì di lì a poco. Sono sprofondato in un buco nero e non mi vergogno a dire che ho dovuto fare un ciclo di psicofarmaci per riprendermi. Ero completamente fuori di testa! Non faccio l’elenco di tutte le cose successe in questo lungo periodo di attesa ma vi assicuro che ho rischiato di perdere la salute mentale. Può sembrare banale ma questo disco mi ha salvato la vita! Scrivo questa cosa per farvi capire che non è tutto così semplice come sembra. Questo disco è scritto con il sangue. Fatene buon uso».

Dopo il murale a Barcellona in omaggio a Raffaella Carrà, realizzato da Tvboy dopo la morte della showgirl avvenuta lo scorso 5 luglio, Salvatore Benintende - questo il nome all’anagrafe dello street artist, classe 1980 - ha presentato, sempre presso la capitale della regione della Catalogna, un nuovo lavoro dedicato a un altro artista italiano scomparso nei mesi scorsi. Come documentato dalle foto e video condivisi su Instagram dallo stesso Tvboy, il nuovo murale affisso per le strade di Barcellona dall’artista palermitano è dedicato a Franco Battiato, spentosi lo scorso 18 maggio. La nuova opera svelata nei giorni scorsi da Salvatore Benintende presenta un ritratto del Maestro catanese ispirato alla fotografia della copertina del suo album “Patriots” del 1980, realizzato nello stile tipico di Tvboy.

 

 

Un tribunale di Los Angeles ha stabilito che il padre della cantante statunitense Britney Spears, James Spears, non sarà più il tutore legale della figlia: smetterà quindi di occuparsi delle sue finanze e di molti aspetti della sua vita privata. Spears è sottoposta a una condizione di tutela legale – in inglese conservatorship – che le ha impedito di controllare in autonomia il suo patrimonio e molti altri aspetti della sua vita personale dal 2008, quando aveva subito una grave crisi nervosa. Chiedeva da tempo che il padre smettesse di essere il suo tutore, sostenendo di aver subìto negli ultimi anni numerose forme di abuso. Mercoledì la giudice del tribunale ha accolto la richiesta con cui a inizio settembre James Spears aveva proposto ufficialmente di terminare la tutela legale nei confronti della figlia. Per il momento comunque la cantante continuerà a essere sottoposta alla conservatorship: al posto del padre è stato nominato tutore in via temporanea un commercialista, John Zabel.