ART Breaking NEWS

Tuesday, 28 July 2020 13:53

Fabio Rovazzi si sfoga: "La quarantena mi ha inghiottito nel buio più totale" Featured

"Avrei davvero voluto darvi una canzone per ballare e scatenarvi quest'estate. Purtroppo non è successo". Fabio Rovazzi ha usato il suo profilo Instagram per fare alcune riflessioni su coronavirus e lockdown in quest'estate in cui manca una sua hit dopo quelle inanellate dal 2016. In un lungo sfogo, ha raccontato: "Il periodo della quarantena è stato un vero incubo personale: mi ha inghiottito nel buio più totale e mi ha sputato fuori cambiandomi". Dopo aver perso il nonno per Covid-19, Rovazzi aveva già spiegato che non può tollerare che qualcuno metta in dubbio l'esistenza del virus e della conseguente emergenza. Proprio dopo le parole di Bocelli al convegno in Senato organizzato dai cosiddetti "negazionisti del Covid”, il cantante di "Andiamo a comandare" ha raccontato il periodo di isolamento totale dal resto della società civile e di come sia stata bloccata la sua vena artistica: "E' stata un'occasione per fermarsi a riflettere sulle priorità della vita. Spesso, soprattutto di questi tempi, non ci rendiamo conto delle cose realmente importanti. Avrei potuto fingere, in studio e sul palco, di essere felice. Purtroppo non sono capace".